Alle Gandino, Fontana, Dozza e Da Vinci il progetto "Per l'uguaglianza, contro la violenza di genere" finanziato dal Comune di Bologna con il contributo della Regione Emilia-Romagna, realizzato in coprogettazione dall'Ufficio giovani del Comune con le associazioni Nuovamente, Cratere Centrale e Dedalus di Jonas.

Le spese per le rette del nido saranno trasmesse automaticamente all'Agenzia delle Entrate: importo massimo detraibile 632 euro per ciascun figlio

giochi di legno nei nidi

Via libera della Giunta per quasi 100 educatori e collaboratori nei nidi. E per le scuole d'infanzia arrivano dalle graduatorie 18 insegnanti e 3 collaboratori.

Dal cortile di Palazzo d’Accursio parte il progetto per inserire nel mondo del lavoro 50 giovani “neet”, tra i 18 e i 25 anni che non studiano e non lavorano.

Immagine Talenti in gioco

Ciclo di laboratori e incontri gratuiti volti allo sviluppo di idee, all’apprendimento di strumenti e conoscenze. Primo incontro giovedì 15 dedicato all'importanza delle lingue e il lavoro all'estero.

Pagine

Scuola

Nel 2012 l’amministrazione ha investito 122 milioni di euro nei servizi scolastici. Tutto quello che viene fatto e sperimentato a Bologna nel campo dell’educazione è riconosciuto ai primi posti in Italia. Il solo tasso di copertura dei nidi è 3 volte quello della media nazionale e la preparazione e formazione professionale sono un modello. La riqualificazione energetica e la messa in sicurezza degli edifici scolastici hanno impegnato 60 interventi per un valore di 7,1 milioni di euro. Nell’anno educativo 2013-2014 vengono offerti 3.220 posti di nido e sono 8.667 i bambini iscritti alle scuole d’infanzia. Dall’inizio del mandato i posti di scuola d’infanzia sono aumentati di 550 unità con il sostanziale azzeramento della lista d’attesa.

In questa pagina le notizie e le informazioni relative alle iniziative ed ai servizi educativi e scolastici. 

  • Marilena Pillati
    Educazione, Scuola, Adolescenti, Giovani, Politiche per la famiglia