Onorificenze civiche

Le civiche onorificenze sono forme di speciale riconoscimento che il Comune di Bologna conferisce a cittadine e cittadini italiani e stranieri, senza distinzione di nazionalità, di sesso e di religione, che, con il loro impegno per il dialogo fra popoli e culture diverse, per la difesa delle libertà fondamentali dell'individuo, per la salvaguardia dell'ambiente e del pianeta, per la ricerca in campo medico e scientifico e per il progresso umano, civile ed economico, per il loro impegno nel campo dell'arte e della cultura, si siano particolarmente distinti, diventando esempio e riferimento per la comunità. 

Sono istituite le seguenti onorificenze:

  • Cittadinanza onoraria
  • Archiginnasio d'Oro
  • Il Portico
  • Nettuno d'Oro
  • Turrita d'argento
  • Medaglia al merito civico “Giorgio Guazzaloca”

Leggi il Regolamento per la concessione delle civiche onorificenze.

 

Nettuno d’Oro - Elenco dei premiati
Il Nettuno d'Oro è il riconoscimento assegnato per meriti artistici, scientifici, nel campo del sapere e della conoscenza, a persone, aziende, associazioni e istituzioni che abbiano onorato con la propria attività pubblica o privata la città di Bologna. Il conferimento è deciso con decreto del Sindaco.

L'onorificenza consiste nella riproduzione dorata della statua del Nettuno dello scultore Jean De Boulogne, detto il Giambologna.

  • Ristorante I Franco, 1974
  • Ubaldo Belli, Presidente Corte d'Appello, febbraio 1975
  • Renzo Apollonio, Comandante Regione Militare Tosco-Emiliana, gennaio 1976
  • Giuseppe Lettieri, Questore di Bologna, gennaio 1976
  • Tommaso Boccardi, Segretario Generale del Comune di Bologna, maggio 1976
  • Guido Padalino, Prefetto di Bologna, gennaio 1979
  • Riccardo Boccia, Prefetto di Bologna, settembre 1981
  • Carlo Alberto Cappelli, Editore, Sovrintendente dell'Arena di Verona, maggio 1982
  • Ruggero Raimondi, Cantante lirico, ottobre 1982
  • Doctor Dixie Jazz Band, marzo 1983
  • Francesco Delitala, Ortopedico, marzo 1983
  • Aldo Borgonzoni, Pittore, giugno 1983
  • Carlo Cacciari, Gastroenterologo, settembre 1983
  • Piera Degli Esposti, Attrice, settembre 1983
  • Gaetano Placitelli, Chirurgo, dicembre 1983
  • Leonardo Gui, Ortopedico, novembre 1984
  • Pupi Avati, Regista, aprile 1985
  • Domenico Campanacci, Docente Universitario, aprile 1985
  • Giuseppe Lenzi, Primario Divisione Malattie Infettive, maggio 1986
  • Cesare Musatti, Psicanalista, maggio 1986
  • Leonardo Possati, Chirurgo, dicembre 1986
  • Sergiu Celibidache, Direttore d'orchestra, febbraio 1987
  • Pietro Tagariello, Chirurgo, maggio 1987
  • Norma Mascellani, Pittrice, ottobre 1987
  • Valerio Adami, Pittore, novembre 1988
  • Padre Michele Casali, Fondatore Centro San Domenico, aprile 1990
  • Mario Santandrea, Farmacista, gennaio 1991
  • Brigata Maiella, formazione partigiana abruzzese, aprile 1991
  • Pompilio Mandelli, Pittore, giugno 1992
  • Ilario Rossi, Pittore, maggio 1994
  • Giovanni Ciangottini, Pittore, ottobre 1994
  • Mons. Giulio Salmi, Ideatore Opere ONARMO di Bologna, aprile 1995
  • Quinto Ferrari, Musicista, giugno 1995
  • Mariele Ventre (alla memoria), Direttrice del Coro dell'Antoniano, aprile 1996
  • Alberto Tomba, Sciatore, (consegnato nel corso di una cerimonia presso il Comune di San Lazzaro), giugno 1996
  • Enzo Mosino, Prefetto di Bologna, novembre 1998
  • Giuseppe Gagliardi, Pittore, dicembre 1998
  • Orchestra del Teatro Comunale, dicembre 1998
  • Vittorio Zironi, Fondatore Museo della Tappezzeria, dicembre 1998
  • Henghel Gualdi, Musicista, dicembre 1998
  • Pierre Marchande, Editore, aprile 1999
  • Ivo Galletti, Industriale, aprile 2001
  • Padre Ernesto Caroli, Fondatore Antoniano, giugno 2001
  • Pierluigi Collina, Arbitro di calcio, luglio 2002
  • Gianluigi Porelli, Presidente Virtus, ottobre 2002
  • Giacomo Bulgarelli, Calciatore, luglio 2003
  • Romano Montroni, Libraio, novembre 2003
  • Luigi Preti, Parlamentare, febbraio 2004
  • Bologna F.C. 1909, Alla squadra che vinse lo scudetto nel 1964, giugno 2004
  • Domenico Marrano, Chirurgo, novembre 2005
  • Luciano Leonesi, Autore e regista teatrale, maggio 2006
  • Giuseppe Campos Venuti, Architetto e urbanista, settembre 2006
  • Tito Gotti, Critico e organizzatore musicale, dicembre 2006
  • Fausto Carpani, Cantautore e musicista, ottobre 2007
  • Ducati Motor Holding, Azienda, dicembre 2007
  • Vittorio Franceschi, Attore, regista e autore teatrale, gennaio 2009
  • Francesco Guccini, Cantautore e musicista, settembre 2010
  • Marino Golinelli, Industriale, promotore cultura scientifica e artistica, dicembre 2010
  • Giancarla Codrignani, Docente di letteratura classica, giornalista, politologa, teologa, femminista, marzo 2011
  • Fulvio Alberto Medini, Segretario Generale e Direttore Generale del Comune di Bologna, marzo 2011
  • Marco Di Vaio, Calciatore, 18 aprile 2011 restituito il 21 aprile riconsegnato il 25 maggio 2012
  • Mario Capecchi, Premio Nobel per la Medicina 2007, maggio 2012
  • Giovanni Sedioli, Preside Istituti Aldini Valeriani, ottobre 2012
  • Alex Zanardi, Sportivo, 16 novembre 2012
  • Aldina Balboni, Fondatrice di Casa Santa Chiara, maggio 2013
  • Martina Grimaldi, Nuotatrice, maggio 2014
  • Marco Belinelli, Cestista, settembre 2014
  • Ezio Bosso, Compositore, pianista, direttore d'orchestra, novembre 2015
  • Stadio, Band musicale, gennaio 2017
  • 2° Reggimento di Sostegno Aviazione Esercito "Orione", maggio 2017
  • Paolo Fresu, musicista e compositore, dicembre 2017
  • Piccolo Coro "Mariele Ventre" dell'Antoniano, maggio 2018
  • Nino Migliori, Fotografo, settembre 2018
  • Franco Grillini, Politico e attivista per i diritti LGBT+, dicembre 2018
  • Luigi Lepri, Cultore e studioso della lingua bolognese, marzo 2019
  • Luciano Vandelli, Professore di Diritto amministrativo, maggio 2019
  • Adriana Lodi, Assessore del Comune di Bologna e Parlamentare, novembre 2019
  • Monsignor Fiorenzo Facchini, Sacerdote dell’Arcidiocesi di Bologna e professore emerito dell’Alma Mater Studiorum–Università di Bologna, novembre 2020
  • Vasco Rossi, Cantautore e rocker, dicembre 2020

 

Archiginnasio d’Oro - Elenco dei premiati
L'Archiginnasio d'Oro è il maggior riconoscimento a personalità del mondo dell’arte, della cultura e della scienza. La proposta di conferimento può essere avanzata dal Sindaco o da almeno un terzo dei Consiglieri comunali. La proposta può essere inoltrata al Sindaco da enti e singoli cittadini, che intendano segnalare soggetti ritenuti degni del riconoscimento. Il conferimento è approvato dal Consiglio comunale, con deliberazione approvata a maggioranza dei due terzi dei Consiglieri assegnati.
L'onorificenza consiste in una riproduzione dorata della facciata del Palazzo dell'Archiginnasio.

  • Francesco Flora, Scrittore, febbraio 1963
  • Giorgio Morandi, Pittore, febbraio 1963
  • Giampietro Puppi, Scienziato, febbraio 1963
  • Enrico Redenti (alla memoria), Giurista, febbraio 1963
  • Antonio Segni, Presidente della Repubblica, ottobre 1963
  • Rodolfo Mondolfo, Filosofo e storico, 16 giugno 1964
  • Francesco Bilancia, Prefetto, marzo 1965
  • Denis Mahon, Critico d’arte, settembre 1965
  • Giuseppe Dozza, Sindaco di Bologna, aprile 1966
  • Giacomo Lercaro, Cardinale, novembre 1966
  • Riccardo Bacchelli, Scrittore, aprile 1971
  • Gian Maria Volonté, Attore, 24 giugno 1972
  • Mario Cerutti, Prefetto, 1972
  • Cesare Gnudi, Soprintendente e membro del Consiglio superiore di Belle Arti, maggio 1973
  • Giulio Supino, Studioso di scienza e tecnica, 30 settembre 1974
  • Oliviero Mario Olivo, Titolare della cattedra di Anatomia Umana, ottobre 1976
  • Francesco Molinari Pradelli, Pianista, compositore e direttore d'orchestra, ottobre 1978
  • Giuseppe Raimondi, Scrittore, critico d'arte e saggista, ottobre 1978
  • Michelangelo Antonioni, Regista, gennaio 1980
  • Giovanni Favilli, Scienziato, dicembre 1981
  • Luciano Minguzzi, Artista e scultore, dicembre 1982
  • Luciano Anceschi, Filosofo, novembre 1983
  • Marcello Ceccarelli (alla memoria), Scienziato astrofisico, febbraio 1985
  • Armand Hammer, Finanziatore e diffusore della cultura leonardesca negli Stati Uniti, febbraio 1986
  • Giuseppe Dossetti, Giurista, uomo politico, sacerdote, febbraio 1986
  • Gina Fasoli, Medievalista, febbraio 1987
  • Giovanni Maria Bertin, Pedagogista, febbraio 1988
  • Delfino Insolera (alla memoria), Scienziato, direttore del Centro Villa Ghigi, marzo 1989
  • Ezio Raimondi, Docente di Letteratura italiana, gennaio 1991
  • Carlo Maria Badini, Sovrintendente del Teatro comunale, febbraio 1992
  • Mario Gattullo (alla memoria), Docente presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna, 1992
  • Enzo Biagi, Giornalista, febbraio 1993
  • Pupi Avati, Regista, febbraio 1995
  • Giulio Gaist, Neurochirurgo presso l'Ospedale Bellaria, novembre 1996
  • Renzo Canestrari, Psicologo, novembre 1998
  • Andrea Emiliani, Presidente dell'Accademia Clementina, storico dell'arte, gennaio 2000
  • Nicola Matteucci, Docente di Filosofia morale, marzo 2001
  • Vittorio Bonomini, Docente all'Università di Bologna, febbraio 2003
  • Sante Tura, Professore di ematologia all'Università di Bologna, direttore del Servizio di ematologia del Policlinico Sant'Orsola, direttore dell'Istituto L.e A. Seràgnoli, dicembre 2003
  • Giovanni Bersani, Senatore, fondatore del Cefa (Comitato Europeo per la Formazione e l'Agricoltura), aprile 2004
  • Franco Pannuti, Medico oncologo, fondatore nel 1978 dell'Associazione Nazionale Tumori (ANT), giugno 2006
  • Luigi Ferdinando Tagliavini, Musicologo, ottobre 2007
  • Eugenio Riccòmini, Critico d’arte, febbraio 2011
  • Antonio Faeti, Scrittore, docente di Letteratura per l'infanzia, aprile 2011
  • Pier Ugo Calzolari (alla memoria), Magnifico Rettore dell'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna dal 2000 al 2009, ottobre 2013
  • Luigi Pedrazzi, Politologo, storico, tra i fondatori della rivista Il Mulino, giugno 2014
  • Isabella Seràgnoli, Imprenditrice, marzo 2016
  • Vincenzo Balzani, Chimico, febbraio 2017
  • Wolfango Peretti Poggi (alla memoria), Pittore, febbraio 2018
  • Giorgio Ghezzi (alla memoria), Professore di Diritto del lavoro alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bologna, maggio 2019
  • Paolo Prodi (alla memoria), Storico, accademico dei Lincei, dicembre 2020

 

Medaglia al merito civico “Giorgio Guazzaloca” - Elenco dei premiati
La Medaglia al merito civico “Giorgio Guazzaloca” è il riconoscimento assegnato a persone che con il loro impegno si siano particolarmente distinte nella cura e nella rigenerazione dei beni comuni o con azioni e comportamenti a favore della comunità. La concessione è decisa con decreto del Sindaco.
L'onorificenza è una medaglia d'argento riportante lo stemma del Comune di Bologna e la dicitura “al merito civico”.