Questa sera in piazza Maggiore dalle 21.15 il concerto in onore dell'artista bolognese ad un anno dalla scomparsa.

Aperte fino ad aprile le mostre dedicate a Giardino, Jason, Mattotti e Wagenbreth.

Il 7 marzo si apre "momento primavera", prima parte del cartellone dedicato a Gianni Celati, un percorso in città per parlare delle sue opere e delle sue passioni.

A un anno dalla scomparsa Lucio Dalla rivive nella sua città attraverso le immagini dei fotografi bolognesi esposte in Comune fino al 14 marzo.

L'Urban Center ospita un viaggio nel cuore dell'urbanizzazione e delle baraccopoli "invisibili" raccontato da cinque fotografi di fama internazionale.

Pagine

Cultura

La Cultura è uno degli elementi più importanti della reputazione di Bologna nel mondo. Per qualità e quantità di occasioni ed eventi culturali l’offerta della città è poliedrica, di livello internazionale soprattutto nella musica (Bologna è città della musica UNESCO) e nelle performance delle avanguardie. La scelta di posizionare la città come uno degli epicentri della cultura contemporanea ha rinvigorito tutto il patrimonio museale e artistico. L’idea che la cultura sia da un lato mercato in competizione e dall’altro un diritto per tutti per arricchire la propria esistenza, che sia lavoro e occupazione e insieme talenti che vanno difesi e moltiplicati, orienta da sempre le politiche comunali. A livello di risorse, la cultura vale il 6% sull’intero bilancio.

In questa pagina le notizie e le informazioni relative alle iniziative e ai servizi culturali. Tra gli approfondimenti i riferimenti ai siti delle principali istituzioni culturali e l’Agenda Cultura per rimanere sempre aggiornati in tempo reale su quello che si può fare in città.

  • Bruna Gambarelli
    Cultura e progetto nuove centralità culturali nelle periferie

Archivio news