Rete civica Iperbole

Pavaglione, Banchi e Piazza Maggiore

 

Questa componente comprende uno degli spazi pubblici di origine medievale più importanti e meglio conservati di tutta Europa, successivamente trasformato in foro politico in epoca rinascimentale, costituito da Piazza Maggiore, Piazza Re Enzo e Piazza del Nettuno, con la monumentale fontana del Giambologna (XVI secolo).

La lunga struttura porticata di eccezionale valore architettonico che unifica tutti i principali edifici pubblici di Bologna – a partire dal rinnovamento medievale della platea communis – attraverso un linguaggio formale condiviso, costituisce un percorso monumentale le cui caratteristiche architettoniche emergono con forza nella città storica. Di particolare importanza qui sono il Pavaglione, il portico ininterrotto più lungo di Bologna, quello dell'Archiginnasio, in origine sede dell'Università, e i portici delle strutture circostanti, che furono costruite per collegarsi armoniosamente ad esso.
La continuità con il passato è stata preservata anche nelle funzioni, rimaste sostanzialmente immutate nel corso dei secoli.