"Per un pugno di dollari" chiude Cannes

23 Maggio 2014

Il 67° Festival di Cannes si è chiusa sabato 24 maggio, con uno splendido omaggio a un maestro del cinema italiano: Per un pugno di dollari di Sergio Leone, nel nuovo restauro della Cineteca di Bologna e Unidis Jolly Film, sarà infatti il film di chiusura del Festival al Grand Théâtre Lumière, dopo la cerimonia di premiazione.

 A presentare il film, un grande autore contemporaneo che, attraverso il suo cinema, ha espresso più di ogni altro la propria riconoscenza nei confronti dell’insegnamento di Sergio Leone: Quentin Tarantino.

 “In questi anni abbiamo portato al Festival di Cannes i restauri di Giù la testa, C’era una volta in America e, in questa stessa 67a edizione, quelli di Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo”, ricorda il direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli. “Il restauro di Per un pugno di dollari segna il culmine di questo percorso, all’interno di un festival che Sergio Leone amava molto. E il fatto che a presentarlo sia un grande regista di oggi come Quentin Tarantino dimostra quanto l’opera di Sergio Leone parli ai cineasti contemporanei”.

“Dedicare la serata di chiusura a nostro padre – queste le parole di Raffaella e Andrea Leone – è il più grande omaggio che il Festival di Cannes  potesse riservargli. Ringraziamo Quentin Tarantino, Thierry Fremaux e Gian Luca Farinelli per questo splendido regalo”.

La Cineteca di Bologna ha portato al 67° Festival di Cannes tutti i tre nuovi restauri della Trilogia del dollaro (nella versione internazionale inglese), festeggiando così i 50 anni del suo primo capitolo, Per un pugno di dollari (in programma appunto sabato 24 maggio, alle ore 20 al Grand Théâtre Lumière, dopo la cerimonia di premiazione), film che nel 1964 rivoluzionò la storia del cinema e lanciò l’icona western di Clint Eastwood, seguito nel 1965 da Per qualche dollaro in più e nel 1966 da Il buono, il brutto, il cattivo.

E da giugno la Trilogia del dollaro sarà nelle sale italiane (sia nella versione italiana, sia nella versione internazionale inglese), nell’ambito del progetto Il Cinema Ritrovato. Al Cinema, promosso dalla Cineteca di Bologna per la distribuzione dei classici restaurati in sala.

I restauri della Trilogia del dollaro sono realizzati dal laboratorio L’Immagine Ritrovata della Cineteca di Bologna.