Turismo in crescita nel 2016

2 Gennaio 2017

Anche il 2016 ha confermato il trend di crescita per il turismo a Bologna e nel territorio della Città Metropolitana. Il bilancio dei visitatori infatti, secondo i dati forniti dalla Regione, che ad oggi arrivano a coprire il periodo gennaio-ottobre 2016,  è positivo e, rispetto allo stesso periodo del 2015, i pernottamenti sono cresciuti del 4,9% nell’area della Città Metropolitana e del 7% nel solo capoluogo.

Ancora una volta sono stati i turisti internazionali a mostrare i numeri più interessanti: primi in classifica i visitatori provenienti dal Regno Unito, in crescita del 16% rispetto al 2015. A seguire nella classifica i turisti dalla Spagna (+22,3%), dagli Stati Uniti (+3,4%) e dalla Germania (+12,7%). Buona performance anche per i turisti provenienti dal Medio Oriente e dall’Asia in generale, che hanno visto una crescita complessiva dei pernottamenti del 22%. a cui si aggiunge l’aumento dei visitatori dall’Australia, che nel 2016 sono cresciuti complessivamente del 15%.

L’aumento dei pernottamenti ha avuto un impatto economico positivo con la crescita del tasso di occupazione alberghiera e del tasso di occupazione delle camere, accompagnata anche ad un aumento dei principali indicatori economici alberghieri. Il periodo delle festività natalizie ha confermato questo trend di crescita, con una una grande affluenza di turisti che e hanno fatto registrare il tutto esaurito nei giorni a cavallo del Capodanno, in cui si è registrata anche una rilevante presenza di turisti italiani che hanno rappresentato circa l’80% del totale dei visitatori.

“I numeri positivi con cui si chiude il 2016 riflettono ciò che i bolognesi vedono da tempo: il turismo in città mantiene un giusto ritmo di crescita ormai da diversi anni e sempre più visitatori, soprattutto stranieri, scoprono e apprezzano le attrattive culturali ed enogastronomiche del nostro territorio.”, ha dichiarato Matteo Lepore, assessore Economia e promozione della Città del Comune di Bologna. “I nuovi servizi introdotti insieme alle strategie che abbiamo messo in atto quest’anno contribuiranno a partire con il piede giusto nel 2017. La volontà è quella di continuare a lavorare per prolungare la durata della permanenza dei turisti in città e puntare sempre di più su itinerari che si estendano su tutto il territorio metropolitano, dalla pianura all’Appennino.”

In particolare i turisti che hanno scelto Bologna nel periodo natalizio hanno apprezzato l’offerta culturale della città, usufruendo dei numerosi dei prodotti pensati da Bologna Welcome per l’accoglienza in città. “Nel 2016 sono state tante le attività sviluppate - sottolinea Celso de Scrilli, Presidente di Bologna Welcome - dall’inaugurazione di un infopoint completamente rinnovato in Piazza Maggiore all’ottimizzazione dell’accoglienza turistica attraverso sistemi interattivi e strumenti eliminacode, dalla creazione della Card 72 ore all’introduzione di nuovi tour e pacchetti turistici legati al mondo della cultura, della musica, della gastronomia e dei motori. Nel 2017 proseguiremo le attività impostate quest’anno, con particolare attenzione alla collaborazione con le compagnie aeree e focus su fiere e workshop a livello nazionale e internazionale.”  

Insomma, i dati dimostrano che chi è arrivato a Bologna nel 2016 ha utilizzato appieno i servizi messi a disposizione da Bologna Welcome, consultando il portale turistico su web, utilizzando i canali social media, sfogliando la newsletter giornaliera degli eventi e degli itinerari distribuita negli hotel e soprattutto frequentando i punti informativi presenti all’aeroporto G. Marconi e del rinnovato infopoint di Piazza Maggiore che solo dal mese di settembre è stato visitato da più di 50.000. Un trend che si conferma in crescita e che ci accompagna verso un 2017 all'insegna di nuove strategie turistiche che confermino ancor più l'immagine di Bologna Città Metropolitana come una destinazione capace di offrire un ventaglio articolato di esperienze di valore ai turisti italiani e stranieri.