Nuove adolescenze, incontri gratuiti per sostenere i genitori nel loro compito educativo

29 Marzo 2018

Dal 4 aprile in Cappella Farnese esperti psicologi, pedagoghi e sociologi approfondiranno differenti temi, dall'educazione digitale alla gestione del conflitto, dalla prevenzione del suicidio all'equivoco del dialogo con gli adolescenti.

Il Comune di Bologna sostiene i genitori nel loro ruolo educativo e lo fa con quattro incontri gratuiti, dove esperti forniranno loro strumenti educativi per affrontare alcuni dei temi più critici che caratterizzano l'adolescenza. 

Il ciclo d'incontri è organizzato nell'ambito del progetto "La promozione del benessere nelle adolescenze", sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

Gli incontri sono rivolti anche a docenti ed educatori e si terranno in Cappella Farnese a Palazzo d'Accursio, tutti dalle 17.30 alle 19.30.

  • Il 4 aprile Massimo Recalcati, psicoanalista e docente all'Università di Pavia e Verona parlerà de "Il mestiere (impossibile) di genitore". 
  • Il 18 aprile Roberto Dalpozzo, psicologo-psicoterapeuta, e Laura Lecchi, avvocato competente in diritto delle nuove tecnologie e privacy, tratteranno il tema della consapevolezza ed educazione digitale: prime tracce psico-legali per genitori di nativi 2.0.
  • Il 9 maggio Francesco Campione, tanatologo e psicologo, docente di Psicologia clinica dell'Università di Bologna, illustrerà il delicato tema della prevenzione del suicidio in adolescenza.
    Infine, il 21 maggio, Daniele Novara, pedagogista, direttore del CPP - Centro PsicoPedagogico, parlerà dell'equivoco del dialogo con gli adolescenti: la gestione dei conflitti con i ragazzi.

Agli incontri parteciperanno la vicesindaco Marilena Pillati e la presidente della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Giusella Finocchiaro.

Per approfondire le tematiche affrontate, da settembre saranno proposti alcuni percorsi laboratoriali specifici per genitori, docenti ed educatori. 

La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria.
Per informazioni: 051 6443343 - 6443319

Documenti scaricabili: