Mipim, Bologna ha presentato i suoi progetti agli investitori

15 Marzo 2018

Oltre venti incontri con operatori economici internazionali, interessati a conoscere meglio la realtà del mercato di Bologna e le opportunità che la città offre per quanto riguarda gli investimenti nel settore dell'edilizia. Appuntamenti con investitori, convegni in cui le città si sono messe a confronto e la presentazione della città è l'esito della partecipazione di Bologna a Mipim, il Salone internazionale dello sviluppo, della finanza e degli investimenti immobiliari, che si è svolto a Cannes. Istituzioni e imprese della città hanno presentato a una platea estremamente qualificata, composta dai vertici internazionali del settore Real Estate di oltre cento Paesi del mondo, i progetti di sviluppo e rigenerazione urbana e le innumerevoli opportunità di investimento che offre il territorio di Bologna.

"Gli investimenti che hanno riscosso il maggiore interesse sono quelli che si rivolgono alla popolazione bolognese degli studenti, da tutti riconosciuta come risorsa preziosa per la città - dichiara Valentina Orioli, assessore Urbanistica e Ambiente del Comune di Bologna - Stessa considerazione nei confronti dei bisogni della popolazione anziana e agli spazi dedicati allo sviluppo di ricerca, tecnologia e tempo libero".

In tutti gli incontri svolti a Mipim l'assessore Orioli ha sottolineato come le politiche urbane della città si rivolgono al recupero e alla rigenerazione, citando le aree ex militari e ferroviarie: "Si tratta di aree già pianificate secondo regole flessibili e disponibili alla trasformazione. Fra i progetti di prossima realizzazione molti investitori sono rimasti particolarmente colpiti dall'innovatività del piano di trasformazione dell'ex caserma Sani".

In questo contesto di interesse verso Bologna è stato molto importante sottolineare il forte investimento in infrastrutture che la città sta affrontando, in quanto la buona accessibilità territoriale e l'efficienza del trasporto pubblico locale sono due elementi chiave della valorizzazione del territorio. "Qualità ricercate e apprezzate dagli investitori rispetto a quanto sta facendo Bologna - prosegue Orioli - Nel contesto di un salone dedicato prevalentemente allo sviluppo immobiliare il forte investimento della città di Bologna nell'innovazione sociale è stato percepito come una positiva peculiarità della città".

Nello spazio espositivo Bologna Metropolitan Area, insieme ai progetti promossi dall’Amministrazione comunale di Bologna, Bologna Welcome e coordinati dall’Urban Center Bologna, a Mipim hanno trovato spazio quelli di: Aeroporto Guglielmo Marconi, Autostazione di Bologna, Acer, BolognaFiere, CAAB e Fico, Tper, Fondazione Golinelli, Iosa Ghini Associati, Camplus, Open Project (Generali, Poggipolini e The Student Hotel), Prologis e Paolo Castelli.