Il mondo al femminile di Movievalley da Oriente a Occidente

10 Maggio 2017

Il MovieValley Bazzacinema, festival internazionale di corti in concorso di Bazzano si prepara a sbarcare a Bologna l'anno prossimo e a diventare metropolitano. Per avvicinarsi, ha scelto 13 cortometraggi di registe donne, o in due casi con al centro protagoniste donne, per una rassegna al femminile, Il Mondo di MovieValley da Oriente a Occidente, con proiezione gratuita martedì 16 maggio alle 21 all'Odeon.

Le motivazioni le spiega l'ideatrice di festival e rassegna, Maria Grazia Palmieri che “è partita dal fatto che la maggioranza dei 2600 corti ricevuti per l'edizione del Bazzacinema di quest'anno, provenienti da ottanta paesi del mondo, anche da paesi difficili come Iran, Afghanistan, Cina, hanno registe donne, a dimostrazione che le donne riescono ad esprimersi attraverso il cinema anche in contesti dove c'è poco spazio per loro”.

I corti che compongono la rassegna sono firmati dalle registe finaliste, alcune vincitrici, del MotorValley Bazzacinema appena concluso e creano un filo conduttore tra mondi, culture, società, profondamente differenti. Dai corti di animazione dai toni teneri ed ingenui delle bellissime animazioni russe, come The edge e The Story about The Tzar Called the Peas, all’impatto agro dolce con la vita a Mumbai, fino al moderno e sobrio botta e risposta in un deserto tra Parigi e Los Angeles, la rassegna spazia tra Oriente e Occidente.

L'obiettivo, condiviso anche dall'assessora alle Pari opportunità, Susanna Zaccaria, che ha patrocinato l'iniziativa, è offrire uno spaccato sulla condizione delle donne in società differenti oltre che incoraggiare sempre più registe, anche in Italia, ad imbracciare la telecamera.