Il cartellone estivo per la zona universitaria

14 Giugno 2017
Piazza Verdi

È tutto pronto in zona universitaria per un'estate mai vista prima: il Comune, l'Università e il Teatro Comunale, insieme, a partire da metà giugno offriranno alla città un intenso programma di appuntamenti e rassegne all'insegna della cultura, con arte, musica, spettacoli, poesia, dibattiti, il tutto condito dal fascino di nuovi spazi, uno su tutti la terrazza del Teatro Comunale. Il programma si intreccerà con le attività previste dal Guasto Village, che aprirà giovedì 15 giugno.

“Comune, Università e Teatro Comunale – afferma il Sindaco di Bologna, Virginio Merola – hanno messo in campo la realizzazione di un programma culturale articolato e teso anche a consegnare nuovi spazi ai cittadini nell'intera area universitaria. L'estate 2017 deve segnare un nuovo inizio: abbiamo impegnato energie e risorse perché la cultura, lo spettacolo, il bello comincino a prevalere”.

“Dopo Zambé dell'estate 2016 e dopo le aperture dei mesi autunnali di Musei universitari e palazzi – dichiara il Rettore dell’Università di Bologna, Francesco Ubertini – il programma estivo 2017 rilancia i cortili di Palazzo Poggi e piazza Scaravilli come luoghi per iniziative culturali che costelleranno i mesi estivi. Piazza Scaravilli diventa uno spazio verde dedicato agli studenti, i cortili ospiteranno letture, musica, piccoli spettacoli, dibattiti. Il tema conduttore che Unibo ha scelto è quello degli anni Settanta, un decennio di grande creatività e vitalità che ha caratterizzato l'Università e ne ha fatto un luogo centrale nel quadro della cultura italiana. In questo modo, l'area che gravita intorno a Palazzo Poggi entra in rapporto con l'area di piazza Verdi, secondo un'ottica di scambio e collaborazione tra Ateneo e Teatro Comunale, come passo ulteriore di un processo già iniziato e sempre in evoluzione, e attraversato da questa estate dalla progettualità connessa al progetto Rock”.

“Il Guasto Village in Piazza Verdi e dintorni diventerà il grande centro della musica, grazie al coordinamento del Teatro Comunale di Bologna che presenta un'appassionante serie di attività musicali durante tutto l'arco del periodo estivo – sono le parole del Sovrintendente del Teatro Comunale di Bologna, Nicola Sani –. Culmine di questa programmazione è la 'Settimana del Comunale', che intorno al 20 luglio presenterà in Piazza Verdi spettacoli con i protagonisti della musica classica, affiancati dalle formazioni artistiche del Teatro e da altri ensemble strumentali. 'The Terrace', la splendida Terrazza del Comunale, recentemente restaurata e pronta per accogliere il pubblico sarà il nuovo 'salotto' su piazza Verdi per trascorrere piacevoli momenti, tra aperitivi e after-dinner in un'inedita dimensione, abitata dalla musica, con eventi daranno un fascino ulteriore ad incantevoli serate estive tra musica e cultura, per una nuova dimensione dell’estate bolognese”.

ZamBest apre in Piazza Scaravilli che grazie a Rock diventa un giardino
Giovedì 15 giugno su il sipario su ZamBest, promosso da Università e Comune di Bologna nell'ambito del cartellone di Best, la rassegna estiva cittadina, nel segno di una rinnovata energia da parte delle istituzioni nella cura della area che abitano. L’area di via Zamboni è oggetto di grande attenzione da parte dell'Amministrazione anche attraverso l'imminente avvio del progetto Rock: quest'estate sarà teatro di ZamBest, che arriva dopo le rassegne “Zambè” della scorsa estate e “La via Zamboni” del periodo invernale. Piazza Scaravilli, Cortile di Ercole e Cortile del Pozzo (entrambi a Palazzo Poggi) sono gli scenari in cui avranno luogo iniziative che spaziano dalle letture di testi ai piccoli spettacoli, dai concerti al programma di incontri e dibattiti. La maggior parte delle iniziative avrà al centro la cultura degli anni Settanta, e in particolare quella formata nell'Ateneo durante quel decennio. Enrico Palandri, Gianni Celati, l'esperienza della performance, il teatro e la poesia di Giuliano Scabia, la musica e la canzone sono solo alcuni dei temi a cui verranno dedicate le serate. L'inizio ufficiale della rassegna coinciderà con l'inaugurazione di Piazza Scaravilli, giovedì 15 giugno alle 21 con un concerto a cura del Conservatorio G.B.Martini di Bologna: grazie al primo intervento del progetto Rock sulla zona universitaria, Piazza Scaravilli verrà trasformata in un vero e proprio giardino dedicato alle iniziative studentesche e ai dibattiti.

Il Teatro Comunale: prove aperte al pubblico e jazz e incontri sulla Terrazza
L'estate del Teatro Comunale di Bologna propone un'appassionante e inedita serie di attività musicali e artistiche in Teatro e in tutti gli spazi circostanti (Piazza Verdi, Via del Guasto, Largo Respighi) che diventeranno il grande centro della musica, dell’arte e del benessere della città. Culmine di questa programmazione è la settimana “Il TCBO in Piazza Verdi”, che intorno al 20 luglio presenterà nel cuore della zona universitaria spettacoli con i protagonisti della musica classica, affiancati dalle formazioni artistiche del Teatro e da altri ensemble strumentali.

Da metà giugno poi il Teatro presenta un intenso programma, inserito nei suoi cartelloni tradizionali, con uno straordinario concerto sinfonico diretto da Michele Mariotti, pianoforte solista Beatrice Rana (il programma è tutto dedicato a Tchaikovsky, con il celebre Concerto per pianoforte e orchestra e la Sinfonia n.2 Piccola Russia) e due opere di grande richiamo: Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, diretta sempre dal direttore musicale del Teatro Comunale di Bologna Michele Mariotti (dal 14 al 25 giugno), nuova produzione con la regia di Lorenzo Mariani (nel cast Irina Lungu, Stefan Pop, Markus Werba; Simone Alberghini, Ho Yoon Chung e Ruth Iniesta) e La Traviata di Giuseppe Verdi, diretta da Hirofumi Yoshida (dal 9 al 15 luglio), con la regia di Alfonso Antoniozzi (il cast è interamente formato da giovani interpreti, future star di domani, scelti tra i migliori allievi della Scuola dell'Opera del Teatro Comunale). Il concerto sinfonico diretto da Mariotti e le rappresentazioni delle opere saranno precedute dalle prove aperte al pubblico, favorendo così una reale connessione tra l'interno del teatro e l'esterno della Piazza, eliminando i confini e avviando un dialogo e un confronto che da episodico vuole diventare ordinario e consueto, per creare quella necessaria connessione tra il dentro del teatro ed il fuori della Piazza. Il primo appuntamento è il 14 giugno con l'anteprima per i giovani di Lucia di Lammermoor.

Il fascino sarà protagonista di un'altra importante novità: l'apertura della splendida Terrazza del Comunale, recentemente restaurata e pronta per accogliere il pubblico dell'estate bolognese nello stesso contesto dove sarà aperto il Guasto Village. A partire dalla metà di giugno fino alla fine di settembre, il nuovo salotto che si affaccia su Piazza Verdi sarà aperto tutti i giorni dalle 19 alle 24 (con esclusione delle date in cui sono programmate le rappresentazioni delle opere ed eventi speciali). Un bar-degustazione consentirà di degustare aperitivi e after-dinner in un'inedita dimensione. Anche la terrazza sarà abitata dalla musica e da altre manifestazioni. Oltre a tutte le serate di spettacoli, si prevedono eventi/manifestazioni che avranno inizio il 15 giugno con Kick-off di Rock; il 24 giugno è prevista una serata culturale a cura della Accademia di Belle Arti, durante la quale verranno letti testi sulle attività dello stesso Istituto con interventi musicali a cura dell’Orchestra del TCBO; ancora, il 29 giugno, una giornata patrocinata da Mercedes e Philip Morris che si concluderà con un DJ set di Kong, già protagonista di una recente serata sulla terrazza del Teatro Comunale. Saranno due le rassegne principali programmate sulla Terrazza del TCBO: SinesteticaMente, una serie di incontri-spettacolo nel luogo sinestetico per eccellenza, il Teatro dell'Opera, in cui si indagherà la relazione tra suono, parola, visione e movimento; Comunale Jazz Club, con le esibizioni dei migliori jazzisti della scena bolognese.

Piazza Aldrovandi: musica, danza, teatro e burattini
L'estate in zona universitaria è anche Piazza Aldrovandi: la porzione diventata pedonale dopo la fine dei lavori di ristrutturazione offre già dall'inizio di maggio un programma di iniziative frutto di un lavoro di comunità e realizzato grazie al coordinamento del Quartiere Santo Stefano. Il ricco cartellone di appuntamenti prevede pomeriggi e serate in compagnia di cori, canti, danze, concerti, teatrini, pratica di yoga all'aperto, conversazioni e burattini e laboratori per bambini. Il programma, che arriverà fino alla fine di luglio, si arricchisce ogni settimana di nuovi appuntamenti, gli aggiornamenti sono disponibili su Iperbole.