Donne vittime di violenza, si amplia l’adesione al Protocollo di Intesa per migliorare aiuto e protezione

4 Maggio 2018

Con l’adesione del Tribunale per i Minorenni di Bologna e della Città Metropolitana di Bologna, si amplia la rete dei soggetti che in città per ragioni diverse vengono a contatto con le donne vittime di violenza.

“È il secondo incontro del Tavolo e sono molto soddisfatta e ringrazio tutti coloro che stanno partecipando con grande disponibilità e impegno a questo lavoro di connessione perché considero il Protocollo uno strumento necessario per assicurare l'aiuto migliore alle donne che già subiscono violenza – afferma l'assessore comunale alle pari opportunità, Susanna Zaccaria, che tra le sue deleghe ha anche la lotta alla violenza e alla tratta sulle donne e sui minori -. Le ulteriori adesioni al Protocollo, per un territorio complesso come il nostro, dimostrano che sono tanti i soggetti che vengono in contatto con le donne vittime di violenza e che possono essere agevolati nel proprio lavoro con questo lavoro di connessione. Rimanere in contatto tra diverse agenzie e conoscere le funzioni degli altri soggetti della rete e scambiarsi informazioni sui servizi istituzionali così come delle associazioni che agiscono sul nostro territorio, di fronte a una donna che chiede aiuto perché vittima di violenza, è fondamentale per migliorare aiuto e protezione.”

Il 9 marzo 2017 era stato sottoscritto il “Protocollo di intesa per il miglioramento della protezione delle donne che hanno subito violenza nell'ambito delle relazioni di intimità” dal Sindaco di Bologna e dal Prefetto insieme a Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna; prima sezione civile e sezione dei Giudici per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna; Procura presso il Tribunale dei minori; Questura di Bologna; Comando provinciale dei Carabinieri di Bologna; Asp Città di Bologna, Azienda USL di Bologna; Casa delle donne per non subire violenza; Unione Donne in Italia (Udi); Mondo donna; SOS Donna. Il 23 novembre 2017 aveva già aderito la Città Metropolitana di Bologna e il 4 maggio 2018 il Tribunale per i Minorenni di Bologna.

Nei primi incontri del tavolo attivato in attuazione del Protocollo sono state condivise conoscenze e sono state scambiate informazioni di utilità per le diverse agenzie del territorio che operano per migliorare aiuto e protezione delle donne vittime di violenza ed è stato avviato il confronto fra associazioni ed istituzioni sulle problematiche più urgenti.

 

Documenti scaricabili: