Dietro un controsoffitto riemerge un'antica volta decorata: sorpresa durante i lavori in corso al piano terra di Palazzo d'Accursio

27 Luglio 2018
volta affrescata

I lavori in corso al piano terra di Palazzo d'Accursio hanno regalato una sorpresa: dietro a un controsoffitto è infatti riemersa un'antica volta decorata a grottesche, risalente agli inizi del ‘900. Complessivamente la volta appare in buono stato di conservazione, non si evidenziano distacchi pittorici anche se sono presenti alcune fessurazioni di lieve entità.

La volta verrà ora pulita e stuccata nelle crepe di maggior entità con impasto a base di calce e pigmenti naturali. Nelle grandi lacune è prevista una reintegrazione pittorica al fine di restituire leggibilità decorativa dell'insieme, con intervento conservativo "a neutro" che si colleghi in modo armonico ai diversi campi di colore.

Verranno eseguite delle campionature per ogni fase di intervento da sottoporre al parere del funzionario della Soprintendenza nominato.

I lavori fanno parte dell’investimento da 1,6 milioni di euro in attuazione dell'asse “Città attrattive e partecipate” del Programma operativo regionale Fesr 2014-2020. Il “Laboratorio aperto metropolitano per l'immaginazione, collaborazione e innovazione civica” sarà un polo culturale, nel cuore della città, che collegherà i diversi contenitori di via Rizzoli, piazza Re Enzo e via Ugo Bassi: il cinema Modernissimo, l'ex Galleria d'Accursio (sottopassaggio Rizzoli), Palazzo Re Enzo, Sala Borsa, Palazzo d'Accursio.

I lavori dunque riguardano la riqualificazione del sottopasso di via Rizzoli - lavori che si concluderanno a febbraio del 2019 - dei locali al piano terra di Palazzo d'Accursio e di parte della Salaborsa, che proprio per consentire una parte del cantiere più impattante rimarrà chiusa da lunedì 30 luglio a mercoledì 15 agosto compresi. In questo periodo sono infatti previsti lavori al secondo piano, molto rumorosi e polverosi, dunque incompatibili con l'apertura al pubblico. In particolare si procederà alla demolizione del pavimento delle ex cucine e agli impianti sul coperto. I lavori in Sala Biagi cominceranno invece nel gennaio del 2019.

La costruzione del Laboratorio è un'azione strategica per il mandato amministrativo, un progetto con l'obiettivo di ricucire gli spazi culturali del centro: un luogo fisico, nel sottosuolo tra il Cinema Modernissimo e la Sala Borsa, che permetterà una fruizione interattiva dei beni culturali e sarà destinato alla collaborazione creativa tra i cittadini, l'Amministrazione, le associazioni e le imprese.