Cassero open day, sabato 28 settembre lo storico circolo bolognese presenta le sue attività

26 Settembre 2019

Sabato 28 settembre dalle 11 alle 21, alla Salara di via Don Minzoni 18, è in programma la quarta edizione di Cassero Open Day. Una giornata ricca di eventi durante la quale chiunque potrà conoscere le attività del circolo, gli attivisti e le attiviste, visitare gli spazi e immergersi nel cuore della comunità LGBTI+ bolognese. Ad attendervi troverete spazi informativi relativi a tutti i settori che compongono il Cassero LGBTI Center che sono inseriti nel Patto generale di collaborazione per la promozione e la tutela dei diritti delle persone e della comunità lgbtqi nella città di Bologna.

Cassero Open Day è inserito nel programma di Porto Culture, iniziativa che nasce dalla collaborazione tra diverse realtà che abitano e animano il distretto culturale della Manifattura delle Arti. Cassero LGBTI Center, DAMSLab, MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, Mercato Ritrovato, insieme ai Cantieri Meticci, aprono i loro spazi alla città contaminandosi con i rispettivi progetti culturali durante la giornata del 28 settembre.

Per tutta la giornata si susseguiranno visite guidate, talk, laboratori e momenti esperienziali. Imperdibile la conferenza esperenziale, organizzata dal Telefono Amico Gay e Lesbico, che vedrà come ospite d’eccezione il cantante Alessandro Casini in arte Alo, volto di X Factor 2018 e testimonial della loro nuova campagna. “Rappresentami tutta!” è invece il talk organizzato dalla redazione della Falla, il magazine del Cassero, incentrato sulla raffigurazione delle persone LGBTI+ nei media. Tra le molteplici attività della giornata prenderanno vita delle vere e proprie visite guidate, per scoprire la meraviglie della Manifattura delle Arti tra storia e racconti. A fare da Cicerone Maurizio Preiti, responsabile di Liberamente, gruppo di socializzazione del Cassero La giornata si chiude con la presentazione dell’edizione 2019 di Gender Bender International Festival, la storica kermesse diretta da Daniele del Pozzo, vincitore del Premio UBU come “Miglior Curatore” nel 2018.

Attualmente la Salara ospita questi gruppi e progetti: Cassero Giuridico, Cassero Salute, Cassero Scuola e Formazione, Centro di Documentazione “Flavia Madaschi”, Gender Bender International Festival, Giovani Cassero, Global Cassero, Jump, La Falla, La Gilda, Liberamente, PeopAll, Senior e Telefono Amico Gay e Lesbico.