"Bologna ci sta a cuore", nuovi defibrillatori per le palestre scolastiche grazie a Lavoropiù

8 Maggio 2018

" 'Bologna ci sta a cuore non è solo un payoff', è lo spirito con cui Lavoropiù ha risposto all'appello dell'Amministrazione comunale di donare defibrillatori per le palestre scolastiche che, in orario extrascolastico vengono utilizzate per attività sportive" afferma l'assessore allo Sport Matteo Lepore.
Questa dotazione, pur non essendo un obbligo di legge, potrà garantire la sicurezza dei luoghi ed evitare che le società utilizzatrici e di gestione debbano dotarsi, per ogni competizione, di tali apparecchiature, cosa impossibile in considerazione del numero di attività che vengono svolte. Inoltre i defibrillatori, rimanendo in ambito scolastico, potranno essere nel caso utilizzati anche durante le ore scolastiche. Le palestre individuate in ambito cittadino sono circa sessanta, i defibrillatori verranno consegnati ai gestori che dovranno provvedere alla regolare presenza e alla manutenzione perché possa essere utilizzato correttamente ma, seppur consegnati al gestore, gli apparecchi saranno legati all'immobile.
Si tratta di un progetto di importanza essenziale, perché riguarda la tutela della salute dei giovani e di tutti coloro che usufruiscono delle strutture sportive scolastiche di Bologna. La scuola è centro di aggregazione di una comunità. Luogo aperto al territorio, luogo di scambio e inclusione. Il luogo che educa i cittadini di domani. Rendere le scuole più sicure è un importante investimento per il futuro e un passo importante per sensibilizzare gli studenti verso la salute e la sicurezza.