75°anniversario della Liberazione, le commemorazioni e le iniziative in città

18 Aprile 2020

Il Comune di Bologna celebra il 21 e 25 aprile nel rispetto delle misure di contenimento per l’emergenza sanitaria in corso: per consentire la partecipazione, seppure a distanza, le commemorazioni ufficiali saranno trasmesse sulla pagina istituzionale del Comune su Facebook e sono tante altre le iniziative online legate al settantacinquesimo anniversario della Liberazione di Bologna e dell’Italia.

“Quest'anno celebriamo l'anniversario della Liberazione, avvenimento fondante della nostra Repubblica, in un momento difficile e inedito in cui l'emergenza sanitaria in corso ci costringe a rimanere nelle nostre case - afferma il Sindaco di Bologna, Virginio Merola -. Abbiamo comunque deciso di commemorare il 21 e il 25 aprile e consentire la partecipazione, seppure virtuale, di tutta la nostra comunità che potrà vedere online le cerimonie istituzionali e le iniziative organizzate per l'occasione. La Liberazione è una festa a cui non rinunciamo, un momento collettivo di pace e di fratellanza che anche quest'anno ci vedrà uniti nonostante la distanza”.

Il manifesto ufficiale 2020 delle celebrazioni è stato realizzato da Giovanni Russo, studente del corso di design grafico dell'Accademia di Belle Arti selezionato dal professor Danilo Danisi nell'ambito del progetto “Poster for the City”.

Il programma

21 aprile - Liberazione di Bologna
Martedì 21 aprile, festa della Liberazione di Bologna, le bandiere delle brigate partigiane saranno esposte dalle finestre di Palazzo d’Accursio.

Guarda le immagini e il video della commemorazione.

Guarda le immagini delle bandiere delle brigate partigiane esposte in Piazza Maggiore.

La commemorazione, in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Bologna, è iniziata alle 10 con i rintocchi a festa della grande campana dell’Arengo a cura dell’Unione campanari Bolognesi, ed è proseguita in Piazza Nettuno quando il sindaco Virginio Merola, alla presenza della presidente dell’Anpi di Bologna Anna Cocchi e della prefetto Patrizia Impresa, ha deposto la corona alla lapide che ricorda i Gruppi di Combattimento dell'Esercito italiano.

A seguire, sulle pagine Facebook del Comune di Bologna, della Fondazione per l’Innovazione Urbana e della Cineteca di Bologna, è stata trasmessa una puntata speciale, dedicata alla Liberazione, del programma di social tv “Il volo del colibrì”, curato dal Dipartimento Cultura e Promozione della città del Comune di Bologna e dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana. Dopo il saluto istituzionale dell’assessore alla cultura e promozione della città Matteo Lepore, il programma ospiterà gli interventi di Gad Lerner (giornalista e autore di “Noi, Partigiani” - volume appena pubblicato da Feltrinelli che raccoglie interviste a partigiani viventi, tra le quali quella al bolognese Ermenegildo Bugni), Anna Cocchi, presidente dell’Anpi di Bologna, e di Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna che dialogherà insieme a Paolo Soglia e Lorenzo Stanzani, autori e registi del film The Forgotten Front - La Resistenza a Bologna. In programma anche l’intervento di Valentina Cuppi, sindaco di Marzabotto, con un’ideale staffetta che unisce Bologna con il comune dell'Appennino bolognese che ha legato il proprio nome alla più grave strage nazifascista della seconda guerra mondiale. Conducono la trasmissione i giornalisti Manfredi Campione e Marco Tarozzi.

Nel corso della mattinata, ma senza cerimonie ufficiali, sono state deposte le corone alla lapide che ricorda l'ingresso dei militari Polacchi in Bologna il 21 aprile 1945 in Porta Maggiore; all’ingresso del Parco di Villa Cassarini in ricordo delle vittime omosessuali del razzismo antifascista; al Memoriale della Shoah in ricordo delle vittime del regime nazifascista; presso i cippi dei partigiani caduti nei quartieri della città.

25 aprile - 75° anniversario della Liberazione
Sabato 25 aprile, 75° anniversario della Liberazione, le celebrazioni solenni sono iniziate alle 10 in Piazza Nettuno con la deposizione della corona al Sacrario dei Caduti Partigiani. La commemorazione è stata trasmessa in diretta dalla pagina Facebook del Comune di Bologna.
Sono intervenuti Virginio Merola, sindaco di Bologna, Anna Cocchi, presidente dell’Anpi di Bologna, Elly Schlein, vice presidente della Regione Emilia-Romagna. Al termine della celebrazione, Paolo Fresu ha intonato “Bella ciao” con il suo flicorno.

Guarda le immagini e il video della commemorazione.

Dalle 11.15 sulle pagine Facebook del 25 aprile a Monte Sole e della Scuola di Pace di Monte Sole è possibile seguire le celebrazioni a Monte Sole.

Dalle 15 l’Anpi nazionale promuove l’iniziativa “Il 25 aprile, Bella ciao in ogni casa”, la forza della Liberazione in musica dai balconi e dalle finestre.

Leggi il programma completo delle iniziative all’interno di Bologna Agenda Cultura.

 

Un concorso di idee rivolto alle bambine e ai bambini delle scuole primarie

Sono arrivati più di 250 disegni alla pagina facebook del concorso creativo "TAAAC...liberi tutti! Chiusi in casa, ma aperti all'immaginazione" rivolto alle bambine a ai bambini delle scuole primarie di Bologna e realizzato dal  progetto "TAAAC Torniamo a casa", con il patrocinio del Comune di Bologna. Un grande successo per questa iniziativa social realizzata in occasione del 25 aprile che ha totalizzato ben 4.000 like, 3.000 commenti e 600 condivisioni e i primi tre disegni classificati sono quelli che hanno ricevuto il maggior numero di "reaction".

Ecco i vincitori

  • Marco Z. della scuola primaria "Villa Torchi" con 712 voti;
  • Sofia G. della scuola primaria "2 Agosto" con 583 voti;
  • Caterina M della scuola primaria "Ercolani" con 482 voti.

Il concorso è stato immaginato come un invito, in vista della festa della Liberazione del 25 aprile, a immaginare attraverso il disegno quale sarà la prima azione che i bambini faranno quando potranno uscire di casa “liberi” senza restrizioni.

“Prepariamo le nostre bambine e i nostri bambini al momento della loro 'liberazione' - afferma il sindaco Virginio Merola – facciamoci aiutare dalla loro immaginazione e stimoliamola in questo periodo così inedito e complicato anche per loro”.

"TAAAC Torniamo a casa", è un progetto realizzato da una comunità di professionisti nata in occasione della pandemia da coronavirus per dare supporto ai genitori che stanno affrontando la nuova sfida di lavorare, spesso da casa, assieme ai propri figli che sono forzatamente lontani da scuola.

Guarda la pagina Facebook di Taaac

Come partecipare
Potranno partecipare tutte le bambine e i bambini che frequentano una scuola primaria nel Comune di Bologna. In palio per i primi tre classificati un buono per l'acquisto di libri del valore di 200, 100 e 50 euro presso la libreria "Giannino Stoppani" di Bologna. Ecco come partecipare:

  • una volta completato il disegno, il bambino o la bambina, sotto la supervisione di un adulto, invia la foto tramite messaggio privato alla pagina Facebook di TAAAC indicando nome, iniziale del cognome, età e scuola primaria frequentata nel Comune di Bologna;
  • i disegni potranno essere inviati dalle ore 12 di sabato 18 aprile alle ore 12 di venerdì 24 aprile;
  • dalle ore 18 di venerdì 24 aprile alle ore 18 di sabato 25 aprile sulla pagina Facebook di TAAAC verranno pubblicati tutti i disegni ricevuti e sarà possibile votarli con le “reaction” (like, cuore, risata, eccetera);
  • al termine delle 24 ore le “reaction” verranno contate, i primi tre disegni che ne hanno collezionate di più, indipendentemente dal tipo, riceveranno il premio;
  • i disegni verranno pubblicati senza i riferimenti degli autori, per valorizzare l’opera realizzata in quanto tale;
  • la premiazione avverrà al termine della giornata di sabato 25 aprile, non appena terminati i conteggi. I vincitori verranno riceveranno privatamente via Facebook tutte le informazioni sui premi. In quell’occasione, saranno resi pubblici i nomi dei vincitori, che nel rispetto della privacy saranno riportati con nome e iniziale del loro cognome, e l’età.