1-Segnalazione Certificata Inizio Attività per apertura nuovo pubblico esercizio/trasferimento

Come stabilito dal DLgs 147/2012, a modifica ed integrazione del Dlgs 59/2010, le richieste di apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande sono soggette a Segnalazione Certificata di Inizio di Attività.
La SCIA deve essere inoltrata secondo le modalità  di legge allo Sportello per le Imprese. Ai sensi dell’art. 19 della L. 241/90  e s.m.i., sostituisce a tutti gli effetti l’autorizzazione e ha efficacia immediata.
Non sono accolte le SCIA prive di documentazione essenziale richiesta dall’art. 64 del D. Lgs 59/2010, della L.R. 14/2003 nonché della delibera di Giunta comunale P.G. 18376 del 29/01/2010.
Occorre infine presentare la notifica ai fini della registrazione ASL.

 

 

Requisiti:
Possesso dei requisiti morali e professionali e degli artt. 11 e 92 TULPS - R.D. n. 773/1931
Nei casi di più S.C.I.A. presentate per i medesimi locali, o di esercizi risultanti già attivi per i locali indicati nella SCIA, è necessario che il segnalante documenti la disponibilità dei locali tramite contratto di locazione.


TRATTENIMENTI MUSICALI
I trattenimenti musicali nei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande sono disciplinati dal
“Regolamento comunale per la disciplina delle attività rumorose temporanee”, approvato con delibera di Consiglio del 20/05/2013 P.G. n. 71732, e dalle nuove "Disposizioni procedurali per lo svolgimento di manifestazioni aperte al pubblico e delle altre attività rumorose temporanee" approvate con Deliberazione di Giunta P.G.n. 109732/2014 - n. 108/2014.

I  pubblici esercizi che intendano svolgere, in modo ricorrente e/o periodico, le attività di piccolo intrattenimento musicale senza ballo, con diffusori aventi un livello di potenza superiore a 20W RMS, in locali con capienza ed afflusso non superiore a n. 100 persone, sono soggetti a presentazione di specifica Segnalazione Certificata d’Inizio Attività  (S.C.I.A.).
Tale SCIA deve essere corredata di:
- dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di cui all’art. 8, comma 5, della Legge n. 447/1995 inerente la previsione di impatto acustico redatta da tecnico competente in acustica ambientale;
- relazione/asseverazione da parte di tecnico abilitato relativa al rispetto dei requisiti di idoneità statica dei locali per l’uso cui sono destinati, nonché di rispetto dei requisiti di fruibilità delle vie di esodo da parte degli avventori e dell’esecuzione a regola d’arte degli impianti installati.

Sono soggetti alla presentazione  di detta S.C.I.A. anche coloro che subentrano in una attività già in essere.

L’installazione ed utilizzo all’interno di pubblici esercizi di impianti per la diffusione sonora, compresi apparecchi televisivi, non per musica dal vivo sono soggetti alla presentazione di SCIA.

 

Riferimenti organizzativi:
Dirigente Unità Intermedia Attività Produttive e Commercio: Pierina Martinelli
Responsabile Unità Operativa Somministrazione, manifestazioni, artigianato e ricettive: Tiziana Spedicato
Responsabile del Procedimento: Pierina Martinelli

Competenza

Settore Attività Produttive e Commercio
  • Responsabile direzione: Pierina Martinelli