01 - Manifestazioni fieristiche ai sensi della L.R. 12/2000 - definizioni

Ai fini della legge regionale 12/2000 come modificata dalla L.R. n. 7/2014, per manifestazione fieristica si intende l'attività limitata nel tempo, svolta in regime di libera concorrenza, in idonee strutture espositive per la presentazione, la promozione o la commercializzazione di beni e servizi.
Le manifestazioni fieristiche possono avere qualifica internazionale, nazionale, regionale e locale.

Le manifestazioni fieristiche internazionali, nazionali e regionali sono di competenza della Regione.

Al Comune interessato per territorio devono essere inoltrate le comunicazioni per lo svolgimento delle manifestazioni fieristiche locali.

La comunicazione è disciplinata dall'istituto del silenzio assenso e si intende efficace qualora l'Amministrazione competente non provveda, entro 60 giorni dalla comunicazione, a segnalare l'irricevibilità o l'esigenza di presentare rettifiche o integrazioni.

Per le manifestazioni che hanno luogo in "spazi di particolare importanza cittadina" (delibera di Giunta prog. n. 171/2013 del 30/07/2013 Pg. n. 182331/2013) occorre che il soggetto organizzatore ottenga il preventivo inserimento nella programmazione comunale.

Per tale richiesta è necessario prendere contatti con l'Ufficio Cerimoniale del Gabinetto del Sindaco (Tel. n. 051/2194381). In assenza dell'inserimento in tale calendario e dell'approvazione con atto di assenso la manifestazione non potrà aver luogo.

 

 

Competenza

Settore Attività Produttive e Commercio
  • Responsabile direzione: Pierina Martinelli

Informazioni