Bologna Cultura

Comune di Bologna

ART CITY BOLOGNA - 28 gennaio

Una selezione di mostre, incontri, servizi della seconda giornata

Il programma completo degli eventi è disponibile su www.artcity.bologna.it 

Elenco eventi Art City Bologna + Art White Night (file pdf)

Mappa degli eventi Art City Bologna (file pdf)

#ArtCityBologna #ArtCityWhiteNight

Gli eventi della giornata di ART CITY POLIS

Jonas Burgert. Lotsucht / ScandagliodipendenzMAMbo
fino al 17 aprile 2017
La prima personale in Italia di Jonas Burgert ha appena inaugurato al MAMbo. Lotsucht / Scandagliodipendenza, curata da Laura Carlini Fanfogna, rende visibili negli ampi spazi della Sala delle Ciminiere 38 dipinti, prevalentemente di grandi dimensioni, creati dall'artista tedesco nell'ultimo decennio. Burgert, con ogni composizione, con ogni singola pennellata, dipinge veri e propri scenari. Le sue opere raffigurano una visione della rappresentazione teatrale che costituisce l'esistenza umana, dell'inesauribile bisogno dell'uomo di dare un senso, una direzione e uno scopo alla propria vita.

Ornaghi & Prestinari
Grigio Lieve
Casa Morandi
fino al 12 marzo 2017
La mostra Grigio Lieve di Ornaghi & Prestinari, allestita a Casa Morandi fino al 12 marzo 2017 con la curatela di Roberto Pinto, nasce da una ricerca sulla possibilità di generare una serie di sculture a partire dalle ombre nei quadri di Giorgio Morandi. Il lavoro è una riflessione sulle possibilità della luce e sulle stratificazioni del passaggio del tempo; sulla scultura intesa più come dispositivo e attitudine; sulla luce che conferisce un certo ritmo alle superfici, disegna volumi e ombre nell’immaterialità dell’immagine.

Marco Di Giovanni. Orizzonte degli eventi
Museo internazionale e biblioteca della musica
fino al 12 marzo 2017
Il Museo della Musica accoglie il progetto espositivo di Marco Di Giovanni Orizzonte degli eventi, a cura di Sabrina Samorì che presenta la ricontestualizzazione di alcuni fra i lavori più significativi ed emblematici realizzati dall'artista negli ultimi anni e al contempo sfida la capacità dell'artista di concentrare la sua energia creativa all'interno di un coeso progetto multidisciplinare. Orizzonte degli eventi si avvale del contributo artistico del musicista Gianluca Favaron, oltre che del compositore Vincenzo Core e dell'attore Andrea Ettore Di Giovanni che interagiscono in una performance nella serata di sabato 28 gennaio, dalle 21 alle alle 24. 

Gli eventi della giornata di ART CITY
Presentazione del volume Un margine che sfugge. Carla Lonzi e l’arte in Italia 1955-1970
MAMbo

sabato 28 gennaio 2017 h 11.00
Sabato 28 gennaio 2017 alle h 11.00 Roberto Pinto e Maria Antonietta Trasforini presentano al MAMbo il libro di Laura Iamurri Un margine che sfugge. Carla Lonzi e l’arte in Italia 1955-1970 (Quodlibet). Introduce Uliana Zanetti, alla presenza dell'autrice. Carla Lonzi, storica dell’arte e femminista, è stata una delle figure centrali della cultura italiana del dopoguerra. Il libro presenta per la prima volta una ricostruzione integrale della sua attività nella storia e nella critica d’arte, dalla formazione con Roberto Longhi alla pubblicazione del fondamentale volume Autoritratto (1969) e ai successivi rari interventi, fino alla fondazione di Rivolta Femminile nel 1970. 

Solo figli
Padiglione de l’Esprit Nouveau, Bologna
Solo figli è una mostra collettiva, a cura di Sergia Avveduti e Irene Guzman, che indaga la dimensione oggettuale della scultura di piccolo formato, in stretta relazione con lo spazio che la ospita, il Padiglione de l’Esprit Nouveau di Bologna. Opere di: Salvatore Arancio, Sergia Avveduti, Simone Berti, Davide Bertocchi, Sergio Breviario, Jacopo Candotti, Gianni Caravaggio, Francesco Carone, David Casini, Alice Cattaneo, T-yong Chung, Cuoghi Corsello, Michael Fliri, Luca Francesconi, Giovanni Kronenberg, Stefano Mandracchia, Eva Marisaldi, Nicola Melinelli, Maria Morganti, Luca Pancrazzi, Alessandro Pessoli, Marta Pierobon, Andrea Renzini, Andrea Sala, Marco Samorè, Lorenzo Scotto di Luzio, Namsal Siedlecki, Vincenzo Simone, Natalia Trejbalova, Luca Trevisani, Marcella Vanzo, Serena Vestrucci, Italo Zuffi.

Parlami d’amore Mariù
Palazzo Fava. Palazzo delle Esposizioni
fino al 5 febbraio 2017
Nelle sale del piano terra di Palazzo Fava, il Palazzo delle Esposizioni di Genus Bononiae, sono esposti alcuni preziosi piani a cilindro della Collezione Marino Marini, la più grande collezione italiana di strumenti musicali automatici e una delle più grandi nel mondo. Le origini della collezione di strumenti automatici Marini sono da ricercare negli anni '50, quando l'imprenditore ravennate Marino Marini cominciò ad appassionarsi di piani a cilindro e, successivamente, di tutto quel mondo ricchissimo e variopinto della musica meccanica. Mostra a cura di Luigi Gerli Anna Zareba. 

ABABO White Night
Accademia di Belle Arti di Bologna
sabato 28 gennaio 2017 
h 21.00 - 02.00

Nel corso della Art White Night l’Accademia apre le porte fino a notte e offre al pubblico di Art City Bologna mostre, spettacoli ed eventi a ingresso libero:
Mostra Metacorpi  in cui gli studenti espongono installazioni video, creazioni digitali, performance che sono il risultato del workshop Sci-Fi-cyborg tenuto dall’artista Michael Fliri e curato da Carmen Lorenzetti.
Reading di Emidio Clementi “Quattro quartetti” da T. S. Eliot (Aula Teatro, ore 21.30).
Mostre degli studenti dei corsi di fumetto e illustrazione SCACCHI, illustrare Jorge Louis Borges in poesia (a cura di Octavia Monaco).
PARETE PARADE. Laboratorio sulla costruzione del manifesto a cura di Mara Cerri e Marco Smacchia. 
CONCEPT ALBUM a cura di Andrea Bruno, mostra degli studenti e delle studentesse del corso di Arte del fumetto del secondo anno del Biennio in Linguaggi del fumetto.
Film di Ermanno Cavazzoni Vacanze al mare (Aula Teatro, a seguire), introduce Maurizio Finotto con la partecipazione di Ermanno Cavazzoni.
Gigantomachia 2.0 (Cortile del Terribilia, dalle ore 22 in poi). Un’installazione di pittura interattiva digitale, che permette al pubblico di creare attraverso la propria libera gestualità, dei veri e propri disegni virtuali proiettati a dimensioni “gigantesche” su una intera parete architettonica.
Il paradosso del gesto. Videoproiezione in loop dell’evento espositivo che si è svolto in occasione dell’Opentour a giugno 2016. A cura di Barbar a Ceciliato.

Peter Buggenhout. The Blind Leading The Blind
Salone Banca di Bologna di Palazzo De’ Toschi
fino al 19 febbraio 2017
Banca di Bologna presenta la prima personale in Italia dell’artista belga Peter Buggenhout, uno dei più importanti scultori europei della sua generazione. La mostra si compone di due opere, entrambe appartenenti alla serie The Blind Leading the Blind La prima (The Blind Leading the Blind # 65, 2014) è una creazione di spettacolare impatto visivo – misura circa 10 metri di lunghezza per 6 di altezza – realizzata con una gamma di materiali diversi. La seconda (The Blind Leading the Blind # 25, 2007) è un oggetto enigmatico, dalla forma scabra e irregolare, presentato in una teca come un reperto archeologico. Entrambe le opere sono inedite per l’Italia. Mostra a cura di Simone Menegoi.

L'impatto economico degli investimenti in cultura. Il caso Bologna
Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna
sabato 28 gennaio 2017 h 10.00
Convegno sul tema degli investimenti in cultura con particolare riferimento al contesto bolognese. Interventi di: Fabio Roversi-Monaco, Leone Sibani, Davide Conte, Angela Vettese, Franco Boni, Piero Gnudi, Pierluigi Sacco, Claudio Bocci, Michele Lanzinger.
Modera: Marilena Pirrelli.
Ingresso libero previa iscrizione scrivendo a: sostieni@genusbononiae.it

Under the Influence
Fondazione Collegio Artistico Venturoli
fino al 29 gennaio 2017
Il progetto, a cura di Antonio Grulli, con interventi di Barbara Baroncini, Irene Fenara, Simona Paladino e davide Trabucco, si sviluppa attraverso il dialogo tra gli artisti e il curatore, in continuità con la mostra dello scorso anno. Le opere sono tutte incentrate sul concetto di segno e di disegno. Ma non necessariamente lo strumento utilizzato è una matita. E non necessariamente il supporto su cui fermare il proprio segno è un foglio di carta. L'apertura della mostra coincide con l'inizio del tramonto: un modo per entrare nella penombra e indirizzare uno sguardo singolarmente ai disegni, aprire con essi un dialogo intimo e individuale.

ART CITY Children
ART CITY Children. Weekend al MAMbo
sabato 28 e domenica 29 gennaio 2017

Un week end al MAMbo in occasione di ART CITY Bologna 2017. Nei giorni in cui Bologna diventa protagonista dell'arte, il MAMbo dedica uno spazio ai giovanissimi con laboratori, letture, giochi e visite animate per muovere i primi passi verso l'arte contemporanea e i suoi luoghi. Le attività sono dedicate alla mostra temporanea di Jonas Burgert.

A chi è rivolto: bambini dai 5 ai 12 anni.
Quando: sabato 28 e domenica 29 gennaio 2017.
Orari: mattina: h 9.30 -13.00; pomeriggio: 14.30 -18.00.
Ingresso: € 15,00 ogni mattina o pomeriggio. 
Info e prenotazioni: tel. 051 6496628, 051 6496611, e-mail mamboedu@comune.bologna.it. Prenotazione obbligatoria.

ART CITY Children. White Night
MAMbo
sabato 28 gennaio 2017 h 19.00 - 23.00

Una cena a colori, un pasto sinestetico dove tinte e sapori si fondono in piatti variopinti e gustosi. La serata è dedicata alle grandi pitture di Jonas Burgert ospitate al MAMbo. Bambini e ragazzi incontreranno l'opera dell'artista tedesco ed entreranno in un mondo visionario e fantastico.
A chi è rivolto: bambini dai 5 ai 12 anni.
Quando: sabato 28 gennaio 2017.
Orari: h 19.00 - 23.00.
Ingresso: € 35,00 (cena inclusa).
Info e prenotazioni: tel. 051 6496628, 051 6496611, e-mail mamboedu@comune.bologna.it. Prenotazione obbligatoria.

ART CITY White Night
Luoghi vari
sabato 28 gennaio 2017
Ritorna la giornata più lunga dell’anno dedicata all’arte con l'apertura straordinaria fino alle ore 24 di numerose sedi del circuito ART CITY Bologna, oltre che di gallerie, spazi espositivi indipendenti, palazzi storici e negozi, che animano un denso calendario di iniziative speciali.
Da sempre la peculiarità di ART CITY White Night è quella di far arrivare l’arte non solo in gallerie e musei, ma anche in locali, negozi, osterie, caffè, centri privati e pubblici.

Il Canto delle Sirene
Installazione sonora di Alessandro Bergonzoni
Piazza Maggiore e zona esterna MAMbo
sabato 28 gennaio 2017 h 19.30 - 23.00
"Il suono, reiterato più volte, dell'antiaerea. Un'evocazione per la città (il tema di quest'anno è infatti Polis), la necessità di immedesimazione-condivisione con altre città del nostro stesso mondo che in quei precisi istanti vengono bombardate e diventano maceria. Un modo per provare a scoprire, e non a coprire, la distanza che ci divide continuamente da altri cittadini che non possiamo più solo vedere o leggere sui mezzi di comunicazione (...)".