Dove si trova


L’amianto è stato utilizzato in una grande varietà di situazioni, sia nell’edilizia, che nell’industria e nella produzione di molti altri manufatti.

In edilizia l'amianto è stato utilizzato:

  • nelle coperture di edifici industriali o civili sotto forma di lastre ondulate o piane in cemento- amianto (eternit);
  • nelle centrali termiche o nei garage degli edifici (anche di civili abitazioni)
  • come materiale spruzzato su travi, sui soffitti;
  • nelle canne fumarie in cemento- amianto nei serbatoi e nelle condotte in cemento-amianto per l’acqua;
  • nei pavimenti in vinil-amianto (linoleum);
  • come componente delle coppe che ricoprono le tubazioni che trasportano fluidi caldi dalle caldaie (es: acqua di riscaldamento);
  • nelle pareti divisorie o nei pannelli in cemento-amianto dei soffitti di edifici prefabbricati (es: scuole e ospedali).

Nell’industria l'amianto è stato utilizzato:

  • come materia prima per produrre molti manufatti e oggetti;
  • come isolante termico e barriera antifiamma nelle condotte per impianti elettrici;
  • come isolante termico negli impianti a bassa temperatura (es. impianti frigoriferi, impianti di condizionamento);
  • come isolante termico negli impianti che utilizzavano calore (es. centrali termiche e termoelettriche, industria chimica, siderurgica, distillerie, zuccherifici, vetraria, ceramica e laterizi, alimentare, fonderie);
  • come materiale fonoassorbente.

L’amianto può avere un legame cementizio (e si parla in tal caso di cemento amianto e di amianto compatto); oppure può essere privo di cemento (prende il nome di amianto friabile o libero. Il materiale è definito friabile se può essere ridotto in polvere con la sola pressione delle dita.

Competenze

Ultimo aggiornamento: lunedì 14 novembre 2016